L’arte dell’Argentatura

Argentatura

L’arte dell’argentatura, ovvero, quel procedimento grazie al quale una semplice lastra trasparente viene trasformata, quasi per magia, in uno specchio è un segreto che gli specchieri muranesi si tramandano da secoli, come fa la famiglia Barbini; un sapere tramandato da padre in figlio, da generazione a generazione, sino ai giorni nostri.

L’argentatura di qualità è una prerogativa vera e propria degli specchi Barbini, come anche l’imitazione degli specchi antichi*, frutto sia della secolare esperienza nel campo, ma anche, e sopratutto, della continua ricerca e voglia di sperimentare.

 

Ad oggi, infatti, nel laboratorio Barbini, con il procedimento dell’argentatura, si realizzano, non solo specchi tradizionali e/o imitazione di specchi antichi, ma anche specchi dagli effetti particolari.
Inoltre, sempre con lo stesso procedimento utilizzato un secolo e mezzo fa, vengono eseguite decorazioni a specchio su lastre, vasi, piastre e piatti in vetro.

Questo il motivo per cui, ad oggi, le maggiori aziende locali scelgono ed affidano a Barbini Specchi Veneziani la specchiatura delle proprie creazioni (lampadari, vasi, bottiglie, lampade, piatti, sculture ecc…).

*Nel Laboratorio Barbini vengono utilizzati ben 5 metodi per antichizzare uno specchio, ognuno dei quali con una decina di varianti. Gli stessi vanno suddivisi in 2 categorie: quelli adoperati come fattore estetico, ovvero, come decorazione di uno specchio, e quelli utilizzati per imitare lo specchio antico vero e proprio.